Articoli
Attenzione: questo articolo è stato scritto oltre 1 anno fa! Alcuni contenuti potrebbero essere obsoleti.
Mail del mese - Gennaio 2006
Articolo del 9-1-2006 a cura di Freiles Giuliano
Freiles Giuliano

Giuliano Freiles
[IMJUDGES] sportivita' vs fiscalita' -deck list che fare?
19 gennaio 2006
L'attività portata avanti da Giuseppe penso che sia un'ottima opportunità di insegnamento per i ragazzi alle prime armi (Per chi non lo sapesse, sono due tornei under 15 e under 17 tenuti una volta al mese, iniziati l'autunno scorso).
Da arbitro ho potuto verificare che per questo tipo di attività, con giocatori così giovani, ci sono un sacco di abitudini errate, soprattutto perchè i giocatori si avvicinano al gioco ignorando che esiste un regolamento preciso e cercando di applicare le regole in base a 'sentito dire' o magari prendendole da altri giochi. In questi appuntamenti mensili ho visto (E corretto) le cose più strane; a parte il 'normale' uso di alzare il mazzo per vedere chi inizia (Che ha portato a una piccola 'prefazione' al torneo con l'avviso che è comportamento estremamente scorretto e punibile con GL o peggio), anche situazioni tipo 'se sto senza carte ne pesco una', 'si pescano due carte, non una', 'tappo il BOP, prendo un mana dal grimorio(!) e lo metto in gioco)... insomma, adattamenti di regole altrui (Leggi: Pokemon) a Magic. Per questo in tornei tipo questo molte volte al tavolo ho assegnato semplici W in luogo di GL, o avvisi verbali invece di W; perchè gli errori da correggere sono molti, e occorre non solo dirli ma anche spiegarli. Perchè credo che la filosofia di questi tornei sia essenzialmente educare al gioco, far capire le regole spiegandole, corregendo e non semplicemente punendo. Devo dire che la cosa sta funzionando bene, ed è riscontrabile anche perchè il gruppo che partecipa (30-40 ragazzi) è +o- sempre lo stesso, quindi posso constatarne i miglioramenti sui singoli. Nell'ultimo torneo all'assegnare il primo GL per le liste ho pensato un po'; ma è dall'inizio del torneo che ribadiamo sull'importanza e il concetto di lista, per cui mi è sembrato ok. Comunque i GL sono stati assegnati non per banali errori di scrittura, grafia o altro, anche se comunque i ragazzi sono stati avvertiti a essere più precisi, ma per liste con meno di 60 carte o problemi di side; insomma, dove l'errore poteva comportare un effettivo problema. Come notato da altri 'Drago' nel monobianco è stato inteso come Yosei, e errori di disattenzione sono solo stati fatti notare. Ma se in un mazzo penta trovo '50 terre' (Era un mazzo da 170 carte...), senza distinzione e indicazione fra terre base e non il GL ci può stare. Comunque stiamo seguendo sempre la falsariga dell'informazione, per cui ogni penalita, warning o semplice motivazione viene spiegata: perchè, percome... In un torneo di più alto livello molte cose sono scontate, ma in quest'ambito meglio spiegare due parole in più, visto che sarà considerato come 'fatto nuovo' dal giocatore che, magari, dovrà modificare un'abitudine errata applicata finora. Per questo vedo che tutto il 'Gruppo Giuseppe' credo stia facendo un ottimo lavoro. Vedo molti meno errori e, se loro imparano, faranno progressi e si divertiranno di più. Perchè alla fine rimane un gioco. E quindi mostriamo loro le regole, prima di imporle.
Concludo dicendo che è vero che loro imparano, ma contribuire a questo tipo di tornei fa imparare molto anche a me, su molti aspetti, non solo del gioco in sè.

Giuliano, Lvl1.