Articoli
Report 2008 - PTQ Hollywood - Genova
Articolo del 6-4-2008
Zanella Simone
Domenica 6 Aprile 2008
PTQ Genova per Hollywood
Organizzatore Games Academy Genova
 
Staff del torneo:
 
Simone Zanella L2 Head Judge
Luca Simone L3 Expert Judge
Danilo Raineri L1
 
Staff arbitrale ridotto a 3 elementi anzichè i 4 previsti, motivato dal
fatto che nessun arbitro nè aspirante arbitro ha fatto richiesta per
poter far parte dello staff di questo torneo.
120 posti disponibili, 106 giocatori iscritti, 140 preiscritti, alta
percentuale di giocatori che non hanno disdetto la preiscrizione.
Giocati 7 turni di svizzera e Top8.
Iscrizioni chiuse in perfetto orario e pairings per il primo turno
appesi alle 10.34.
Leggero ritardo (10 minuti) tra il 2° e il 3° turno a causa di un
inceppamento della stampante.
Solo 3 le penalità per lista sbagliata. Essendo lo staff arbitrale
ridotto il lungo controllo delle liste è stato delegato a un solo
arbitro in modo da garantire la copertura della sala per i primi turni,
questo è il motivo per cui le penalità sono state assegnate al terzo
turno.
Torneo tranquillo e corretto, turni molto veloci e fine del 7° turno di
svizzera alle 17.44.
Top8 rapidissimi: iniziati alle 18.00 e terminati alle 20.05 con la
vittoria di Calvetto su Gesiot.
 
Ruling consueti ormai per questa stagione di Extended, ed ampiamente
spiegati negli ultimi articoli comparsi su IMJ:
Bridge from Below, Enduring e Stifle, Stifle e Suspend.
 
Un ruling molto particolare: un giocatore per sbaglio appoggia il mazzo
sopra alle carte che aveva in mano. Non è possibile ricostruire con
sicurezza quali carte costituissero la mano. La penalità è Violazione
delle regole di gioco, date le circostanze lo stato del gioco non viene
ricostruito e il giocatore prosegue la partita senza carte in mano.
 
Una considerazione utile per tutti i giocatori nasce invece da una
discussione avuta con un giocatore in seguito a una lamentela per un
ruling a sfavore. Al 2° turno ho raggiunto (senza essere stato chiamato,
ma di mia volontà) Raineri che stava decidendo riguardo a un disaccordo
tra 2 giocatori. Ho conversato con lui lontano dal tavolo per aiutarlo a
chiarire i suoi dubbi riguardo la decisione che aveva intenzione di
prendere. Assegnata la penalità non c'è stato appello. Nella successiva
lamentela del giocatore a partita terminata, ho ricordato che si sarebbe
potuto appellare. Il fatto che il capo arbitro abbia parlato con un
floor judge non vuol dire che il ruling deciso da quest'ultimo sia
inappellabile. Se non siete convinti e avete delle motivazioni è un
vostro diritto appellarvi all'HJ. Non rinunciate pensando che la
decisione sia ormai stata presa e che non sarà in nessun caso modificata!
 
Ricordo inoltre che "promettere di essere riconoscenti" in cambio di una
concessione è tentativo di corruzione a tutti gli effetti e comporta
squalifica e probabile sospensione dai tornei! Non serve che venga
indicata la "quantità" di riconoscenza, basta un qualsiasi incentivo per
far concedere l'avversario e il vostro torneo potrebbe avere termine
molto bruscamente.
 
Concludo ringraziando lo staff e l'ottima organizzazione che hanno
consentito di passare una giornata davvero piacevole.
 
Simone Zanella
HJ del PTQ Genova
Licenza Creative Commons Iscriviti al feed RSS